IL PRINCIPIO FEMMINILE
Pagina di servizio per la realizzazione dell’undicesimo convegno di fede e scienza ‘Assisi Nel Vento‘ presso la Domus Pacis di Loreto (AN).

IL PRINCIPIO FEMMINILE

In questa pagina tutti gli aggiornamenti sul programma del convegno in corso di preparazione (la lista che segue è in corso di definizione).

PROGRAMMA

Sabato 17 Dicembre dalle ore 9.30 Il Principio Femminile

Suor Gabriella (Domenicane Cagli in remoto) sulla profezia di Ger. 31,22

Prof. Don Gianfillipo Giustozzi il principio femminile in Teilhard De Chardin (seguirà un dibattito con la partecipazione in remoto della scrittrice Annamaria Tassoni Bernardi)

Pietro Cerreoni e Ing. Franco Ivaldi su una ipotesi di origine della vita Universale tratta dalla Fisica delle Risonanze nei Campi Duali (Prima parte)

Pausa Pranzo
[ Il costo di ogni pasto è 15 euro il pernottamento 35 euro +5 euro di supplemento singola. Per info e prenotazioni telefonare a Domus Pacis Loreto via Guglielmo Marconi 26 Tel. +39 071 970211 o scrivere a casadiaccoglienzadomuspacis@gmail.com ] si riprende alle 14.30

Prof. Francesco Bindella (in remoto)
docente di teologia biblica all’Università Cattolica Salvador Bahia (BR)
il principio femminle nella teologia biblica

Domenica 18 Dicembre dalle ore 9.30 Scienze del Creato

Conclusione dell’intervento di Pietro Cerreoni e Franco Ivaldi.

Dr. Francesco Celani fisico e ricercatore Esperimenti e procedure di attivazione della superfice modificata di Costantana per produrre AHE

Domenica 18 Dicembre dalle ore 14.30 Pomeriggio Lauretano

Claudio Pace Il Credo Lauretano: un omaggio alla Kecharitōmenē

Elena Lorenzini Testimonianza

Giorgio Nicolini sulla storia e la spiritualità della casa santa di Loreto a cui seguirà da remoto un intervento conclusivo sul tema di Francesco Bindella.

LOCANDINA

Teilhard De Chardin (Citazione dalla Vita Cosmica)

Quando l’uomo ama una donna immagina lì per lì

che il suo amore vada solo ad una persona come lui,

da circondare con la sua forza e da associare a sé liberamente.

Avverte certamente, come un’alone che incornicia il suo volto,

una irradiazione che rende più sensibile il suo cuore

e illumina tutte le cose.

Ma attribuisce questa irradiazione del suo essere

ad una disposizione soggettiva del suo spirito affascinato

o a un semplice riflesso della sua bellezza

sulle mille sfaccettature della Natura.

Ben presto tuttavia si stupisce del turbamento che si scatena in lui

quando avvicinandosi trema constatando che non può unirla a se

senza essere necessariamente coinvolto al servizio di un’opera di

creazione universale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *